RSS

Archivio mensile:gennaio 2015

Mattarella eletto presidente della Repubblica

Sergio Mattarella, 74 anni, è stato eletto il 31 gennaio 2015 Presidente della Repubblica Italiana, successore dì Giorgio Napolitano. È stato dichiarato ufficialmente presidente dopo il conteggio dei voti del quarto scrutinio, in cui ha ottenuto il 65% delle preferenze (665 voti). Voluto fortemente dal PD e da Scelta Civica, Mattarella, attuale giudice della corte costituzionale e con un passato in DC, è il 12º presidente della Repubblica e resterà in carica per sette anni. Il secondo candidato più votato nelle elezioni del 2015, sostenuto dal Movimento 5 Stelle, è stato Ferdinando Imposimato, seguito da Vittorio Feltri.

Tag approfondimento: Mattarella , elezioni presidente repubblica 2015.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31/01/2015 in Senza categoria

 

Syriza vince le elezioni in Grecia

Alexis Tsipras ha ottenuto il maggior numero di voti nelle elezioni greche svoltosi il 25 gennaio 2015. Il suo partito di sinistra radicale ha avuto il 38% dei consensi. Si tratta del più giovane premier greco della storia. La sua linea contrasta i rapporti tra Grecia e Unione Europea. Il giorno successivo alle elezioni le borse risultano in contrasto. Ora il governo Tsipras è pronto al comando nella nazione composta da più di 11 mln di abitanti, e sarà appoggiato dai Greci Indipendenti di Destra.

Tags: Tsipras, elezioni Grecia 2015, Syriza…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26/01/2015 in Senza categoria

 

I fatti di Parigi

Il giorno 7 gennaio 2015, nel centro di Parigi, viene attaccata la sede del giornale satirico Charlie Hebdo da parte di due fratelli fondamentalisti islamici, armati di kamikaze. Le vittime sono dodici: tra esse il direttore Charb e alcuni volti storici del giornale (come il vignettista Wolinski). Il giornale era noto per aver pubblicato vignette contro Maometto e l’Isis.

Due giorni dopo finisce la fuga dei due fratelli, che vengono uccisi dalla polizia in una tipografia dove si erano rifugiati. In contemporanea, un altro uomo, tale Coulibalì, ‘alleato’ dei due terroristi, si barrica in un supermercato ebraico tenendo in ostaggio più di dieci persone, tra cui alcune verranno uccise dall’uomo. Viene anche lui ucciso dalla polizia dopo una sparatoria. In totale muoiono 20 persone in quei tre giorni.

La domenica seguente a Parigi sfilano in piazza due milioni circa di persone, tra cui più di 80 capi di stato, per manifestare contro le violenze di questo tipo, per difendere la libertà di parola e il fondamentalismo islamico.

Tag per approfondire:  Charlie Hebdo, fondamentalismo islamico, attentati Parigi 7/1/2015.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12/01/2015 in Senza categoria

 

Ritorno del ‘blog'(Linkes)

Questo sito non viene aggiornato da più di un anno e mezzo. Ora si ritornerà alla pubblicazione di articoli, nel momento in cui ci saranno delle importanti notizie, cosicché si possa nel tempo costituire una ‘lista’ di fatti di vitale importanza per l’Italia e per il mondo. Vi è anche, essendo un blog, la possibilità di commentare le notizie.

Buona lettura!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12/01/2015 in Senza categoria